8 apr 2019

DOVE TROVARE UN VERO ZOMBI

Rivedere per la terza volta consecutiva Bela Lugosi in un film a tema zombi,mi fa pensare che tra gli anni '30 e '40 c'era un forte bisogno della sua presenza affinché la pellicola ottenesse il giusto riconoscimento.Per questo motivo il personaggio di Bela Lugosi sarà trattato come figura importante nella cinematografia zombi.
Ci troviamo nel 1945 e in quell'anno esce un film comico intitolato "Zombies on Broadway".Il film conosciuto anche come "Loonies on Broadway" è una semplice commedia creata più che altro dalla casa di produzione "RKO" per lanciare la carriera di Wally Brown e Alan arney in modo da rivaleggiare star del calibro Abbott e Costello e prende tanta ispirazione da un cult uscito qualche anno prima intitolato "Ho camminato con uno zombie".Inoltre lo zombi di colore è interpretato dallo stesso attore in entrambi i film.
La trama parla del gangster Ace Miller che è proprietario di un nuovo nightclub "Zombie Hut" e per l'inaugurazione ha intenzione di presentare uno zombi vero.Per questo maschereranno un ex-pugile in morto vivente in modo da ingannare il pubblico presente.Purtroppo un nemico del gangster ha intenzione di umiliare il suo rivale se non riuscirà a trovare un vero zombi.
Per questo Miller  assume due agenti di stampa affinché trovino un morto vivente reale e se non riusciranno nell'impresa verranno uccisi.
Messi alle strette si mettono subito al lavoro e ben presto le ricerche li conducono presso San Sebastiano delle Isole Vergini, dove pare ci sia un professore chiamato Renault e pare trasformi umili servitori in zombi.Giunti sull'isola conoscono la bellissima e avvenente cantante Jean La Dance.La ragazza promette ai due visitatori di condurli al laboratorio dove lavora il professore Renault in cambio di un passaggio fuori dall'isola.
Purtroppo una volta giunti sul luogo stabilito il trio conoscerà le magagne del professore e rischieranno di non tornare più a casa.
Questo film come si può ben capire, ha preso ispirazione da "White Zombie" e "Ho camminato con uno zombie", ma il connubio fondendosi ha generato solo una fragile e divertente commedia.Scrivo divertente perché in fin dei conti ,se la mia valutazione è sulla sufficienza, è grazie alle scene spiritose che caratterizzano la pellicola.La più divertente del cast rimane la scimmietta.
Se non fosse per il lato ironico, il film è solo da cestinare perché le ispirazioni ad altri film cult e l'ingaggio di alcuni loro attori,fanno perdere l'originalità della trama e di una sua vera e propria immagine.
Sinceramente se gli ideatori avevano intenzione di creare una pellicola dal grande impatto visivo e tematico,hanno solo generato il contrario del loro obbiettivo, ovvero un vero e proprio flop.
Molti critici mi danno credito sulla valutazione della storia qui presente.Pensate l'autore Blumberg ha scritto che l'unico vero valore di intrattenimento del film deriva dalle scene che coinvolgono la piccola scimmia,che crede di lavorare su un progetto migliore di tutti.Invece l'accademico Dendle disse che Brown e Carney non sono divertenti ed è triste vedere un Lugosi superato da un branco di idioti.
Infine per chi fosse stato più attento, avrà sicuramente capito che il nome dell'isola caraibica è lo stesso rappresentato in due precedenti film di RKO del 1943:"Ho camminato con uno zombie" e "The ghost ship".
images.jpegimages.jpeg

17 mar 2019

ROMERO VINCE ANCHE DA MORTO

Salve cari zombetti,come ve la passate?
E' trascorso un po' di tempo dall'ultimo post,ma sono qui pronto a rimediare elencandovi i più seguiti del 2018.
N°9
DALL'ORIENTE ALL'OCCIDENTE
Il primo post ad essere menzionato è quello della categoria "Zombi-Office".Nel mese di novembre sono usciti nelle sale italiane ben due film a tema zombi:"Overload" e "Zombie contro Zombie".I due film non hanno avuto un buon riscontro con il pubblico visto l'incasso ottenuto.Comunque sarà la critica dei fan a dare ragione o torto, una volta che questi film verranno visionati.
N°8
2017:IL MIGLIOR ANNO PER B.O.L.D.
E' il primo post che pubblico ogni anno e si discute il seguito che ha ottenuto annualmente il blog.Nell'esame del 2017 nonostante la mia poca presenza,il blog ha registrato il massimo di visualizzazioni da quando è stato creato.Ovviamente sono stato molto orgoglioso di quanto ottenuto e il ringraziamento è andato a tutti i miei fedeli lettori.
N°7
RESIDENT EVIL-MARCHIO DI GARANZIA
In questo categoria ho stilato i post più seguiti del 2017.Dal titolo si intuisce che "Resident Evil" continua ad essere la serie piu' seguita in tutte le sue. forme.Infatti nei primi due post sono presenti il primo cartoon della serie e il rendimento nel box-office dell'ultimo capitolo cinematografico.
N°6
MEZZO SECOLO DE"LA NOTTE DEI MORTI VIVENTI"
Proprio l'anno scorso il primo film di Romero a tema zombi ha compiuto 50 anni di vita.E' stato molto celebrato in tutto il mondo anche nel nostro Paese.D'altronde come non si puo' commemorare un film cult come questo,visto che ha fatto innamorare e apprezzare la figura zombie in tutti questi anni?
N°5
QUELLA LINEA SOTTILE CHIAMATA SPERANZA E NON MORTE 
All'inizio pensavo che fosse un gioco poco riuscito,però poi alla fine "Deadlight" ha convinto pure il sottoscritto.Differente per la grafica in 2d,un padre è alla ricerca della sua famiglia fuggita per via di una brutta epidemia.Dovrà quindi affrontare molte difficolta' in uno scenario apocalittico,ma come capita spesso la vera minaccia sarà rappresentata dall'uomo.
N°4
SCOOBY-DOO,PENSACI TU!
Negli anni passati "Scoby-doo" è stato uno dei cartoni più apprezzati dal pubblico infantile.In questo post ho recensito la puntata "Una strega della palude".Il divertente cane e i suoi amici indagano sulla storia di una strega che spaventa un tranquillo villaggio.La strega ha come umile servo un grande zombi con il quale daranno del filo da torcere ai protagonisti della serie.
N°3
OTTAVO ANNO DI NON MORTE.L'EPIDEMIA CONTINUA
Come dice il titolo sono giunto all'ottava edizione del blog.Per festeggiare l'anniversario compongo poche righe di cronaca e descrivo quanto accadde in un mondo ormai dominato dagli zombi.Questa volta l'ispirazione è stata tratta da "Zombi 2" grande film di Fulci,divenuto negli anni un grande cult.
N°2
L'INFERNO E' FUORI?
Finalmente dopo due decadi è tornata la produzione italiana sui grandi schermi a terrorizare il pubblico con gli infetti.Il ringraziamento va al regista Misischia il quale ha diretto "The End?L'inferno è fuori".Il film è uscito nelle sale a ferragosto però non ha ottenuto un buon incasso.Poco importa come ho già detto in precedenza,se poi con il tempo diventa,si spera,un film cult.
LA DOPPIA VITA DEL PROF BRENNER
Per me è facile recensire film a tema zombi,quando questi sono i protagonisti della pellicola.Diventa invece più complicato quando non si tratta di veri zombi o la loro presenza è davvero ristretta.Quest'ultimo è stato il caso della valutazione "A mezzanotte corre il terrore" film del 1942.Nonostante la presenza importante di Bela Lugosi,il film all'epoca è stato un flop e tutt'ora non viene ben ricordato dagli amanti della filmografia. zombi.A proposito di questi ,sono presenti certo,però sono visibili per pochi fotogrammi della pellicola.Per me è stato difficile scegliere se valutarlo o no,però poi mi sono fatto convincere dal buon senso e alla fine la mia scelta è stata premiata.
N°1
40 ZOMBI DAL SUPERMARKET.
Guarda un po' il caso."Zombi" che ha festeggiato il 40° anniversario ed non è stato tanto celebrato dal popolo italiano,supera di lunga misura "La notte dei morti viventi" in fatto di visualizzazioni.Poco importa l'importante che viene sempre acclamato anche da morto,il nostro grande Romero con la sua storia e i suoi fedeli zombi.

Ogni volta che stilo la classifica dei post più seguiti dell'anno i marchi di garanzia del tema zombi non mancano mai.In questo caso è Romero che vince il sondaggio grazie alla celebrazione del suo film "Zombi",mentre l'altro si è dovuto accontentare della sesta posizione.Al secondo posto a pari merito sono presenti due film di due epoche distinte.Uno è del lontano 1942 ed è stato recensito,l'altro invece è dell'anno scorso e ha fatto il suo passaggio nei cinema italiani.Al terzo posto ci sono io che con la cronaca annuale festeggio l'anniversario del blog.Vi ricordo che grazie agli anniversari dei film romeriani è stato creato con l'occasione una nuova categoria chiamata "anniversario negrologio".   

20 gen 2019

LA SPINTA SIETE VOI

Risultati immagini per zombi 2019
Aggiungi didascalia
Il primo post del blog è il solito cari zombetti:la verifica dell'anno solare appena trascorso.
Anche stavolta sono stato poco presente con la redazione del blog e lo dimostrano i soli dieci post pubblicati.D'altronde non posso fare nulla a causa dei molti impegni.Più vado avanti e più il tempo libero da dedicare alla cura del blog diminuisce.Non vuol dire un probabile addio,anzi continuerò a seguire l'informazione zombi, perchè la passione è sempre tanta e inoltre ho molto materiale da analizzare e molte novità da conoscere.
Siete voi che mi date quella spinta,quel supporto nel continuare.Se non ci siete voi,non avrò modo di esporre le mie idee e impressioni sulla galassia zombi.Non so quanti ne siete,credo però che aumentate a dismisura. 
Nell'analisi del 2018 noto con piacere di aver registrato 5.500 visualizzazioni,il terzo risultato migliore della storia del blog.Il mese più seguito per la prima volta è stato settembre con 662 visualizzazioni.
Quindi vi ringrazio con tutto il cuore per questi risultati e cercherò come dico ogni volta di migliorare il blog e l'informazione sul tema zombi.Solo procedendo in questa maniera potrò ambire a un pubblico di internet molto numeroso.

23 dic 2018

DALL'ORIENTE ALL'OCCIDENTE



Ebbene ragazzi e ragazze siamo giunti all'ultimo post dell'anno 2018.Anche se in ritardo di circa un mese,sono qui a scrivere l'andamento dei film che sono usciti nelle sale da cinema italiane a tema zombi.Il primo da citare è "Overlord".Ambientato in un paesino della Francia un gruppo di paracadutisti americani attacca un esercito nazista.Siccome il nemico è molto più forte e numeroso,costringe i pochi soldati americani sopravissuti a rifugiarsi in una casa dove vive una ragazza con il suo fratellino.Decisi a terminare la loro missione entrano all'interno di una grande torre.Qui troveranno un grande laboratorio degli orrori e saranno costretti a combattere un nemico invincibile e orrendo.Il film è stato nel box office italiano per due settimane e ha totalizzato € 487 mila.Nello stesso periodo è uscito un film che in Giappone ha spopolato,ma da noi ha raggiunto solamente la 50° posizione guadagnando €  3.653.Questo perchè "Zombie contro zombie" è uscito solo nei giorni 7-8-9 di novembre.Si puo' proprio dire che il tema zombi si divulga più veloce di un virus dall'oriente all'occidente.
                                                                     

25 nov 2018

QUELLA LINEA SOTTILE CHIAMATA SPERANZA E NON MORTE

Chiunque possiede una Ps4 può confermare che la lista di giochi con protagonisti gli zombi è molto lunga.Per chi è patito del genere survival, non si stuferà  mai in quanto ogni titolo a una sua caratteristica che lo contradistingue.Su tutti c'e' da citare il gioco "Deadlight" grazie alla sua grafica 2d.
La sua prima uscita si è avuta nel 2012 da parte della"Tequila Works" e pubblicata per Microsoft windows e Xbox 360.Dopo quattro anni è stata rilasciata la nuova versione "Director's Cut" per Windows,Ps4 e Xbox One.
Il videogame è come detto un survuval horror che si basa su una piattaforma cinematografica sidescrolling.E' un chiaro omaggio ai sidescrolling degli anni '80 e dei primi anni '90.Il personaggio viene infatti spostato da sinistra a destra o viceversa,però non è in grado di entrare in qualsiasi ambiente fuori dal percorso allineato.
Quindi il protagonista è capace di camminare ,scattare,rannichiarsi,rotolare,saltare,arrampicarsi su recinzioni ecc..
Lo scopo del gameplay è quello di risolvere gli enigmi in modo che il protagonista possa evitare gli zombi che popolano a Seattle.La consistenza dei livelli sta nell'invogliare i giocatori a evitare il contatto con questi esseri piuttosto che affrontarli.Quando però questo accade il giocatore può difendersi con un'ascia,un revolver o un fucile.
Wayne,questo è il nome del protagonista,ha disposizione tre tacche di salute e una barra di resistenza.La salute se viene persa in parte nel corso del gioco, può essere reintegrata con kit di primo soccorso,mentre la resistenza si ricarica con il tempo.
Durante il percorso possiamo trovare molti oggetti da collezione come pezzi del diario personale di Wayne,documenti di riconoscimenti di persone appartenenti al Tequila Works' e tre videogiochi palmari datati anni '80 funzionali.Quest'ultima è davvero una genialata per uno come me che è cresciuto negli anni '80 e fa molto piacere giocarci.
Come è stato già detto, il gioco si svolge nella città di Seattle e comincia dal 4 luglio 1986.Lo scoppio di un virus ha decimato la società che rianima i corpi e li fa diventare zombi,conosciuti con il nome di "Ombre".Randall Wayne è  un ranger del parco di Hope in Canada.Separato dalla famiglia,una moglie e una figlia, si reca a Seattle, dove a seguito di segnalazioni, pare esserci un "Punto sicuro".Li si unisce a un gruppo di quattro persone.
Il gruppo viene attaccato dalle "Ombre" e nella fuga Wayne non riesce a scappare con loro.Il protagonista allora gli promette di raggiungerli in solitaria nel "Punto Sicuro".
Durante il tragitto si renderà conto che le "Ombre" non saranno gli unici nemici da affrontare.Infatti un gruppo di miliziani che si definisce la "Nuova Legge",uccide qualsiasi persona che non si unisca a loro.Viene così a conoscenza che il "Punto sicuro" è in realtà una trappola creata dalla "Nuova Legge",in modo da attirare i sopravvissuti,prendere da loro qualsiasi rifornimento in possesso e ucciderli.Scovato l'inganno Wayne parte deciso a salvare la sua famiglia e gli amici.

Risultati immagini per Deadlight

Il nome del protagonista è preso da un personaggio di un romanzo di Ballard del 1981 intitolato "Hello America".
A proposito della sua personalità gli sviluppatori hanno ben pensato di fargli avere  un comportamento di una persona media di fronte a un'apocalisse improvvisa,piuttosto che avere una persona capace di combattere piu' facilmente l'orda di zombi.Grazie a questa scelta il personaggio rende la storia più credibile.
L'ultima versione uscita per la Ps4,Xbox One e Windows ha una versione migliorata,nuovi animazioni e controlli avanzati rispetto all'ultima.In più bisogna aggiungere due nuove modalità chiamate "Incubo" e"Survival Arena".Il primo consiste nel giocare tutta la storia in un colpo solo senza salvataggi altrimenti si comincia da capo.Nel secondo invece bisogna affrontare numerose "Ombre" all'interno di un'ospedale.Avendo a disposizione poche armi bisognerà raggiungere il 13° minuto di sopravvivenza per sbloccare il trofeo annesso.
"Deadlight" ha ricevuto numerose recensioni contrastanti,con critiche che elogia la grafica e l'atmosfera,ma criticano la brevita' e la linearità del gioco.Io ho lo stesso giudizio al riguardo.
La sua grafica prende ispirazione a decine di pellicole,serie tv e romanzi di successo a tema di morti viventi come "Zombi" e "The Walking Dead"
La nuova risoluzione del gioco restituiscono alla vista di chi li osserva degli scenari più definiti con luci oniriche e efficaci giochi di chiaroscuri. Non si può rimanere neanche insensibili di fronte agli effetti sonori e alle musiche,molto azzeccate e adatte al contesto.
Con queste due componenti la storyline di "Deadlight" ci accompagna fino alla fine con un senso d'inquetitudine e pericolo costante.Non ho mai provato una sensazione di tristezza e nostalgia così grande durante un gioco prima d'ora.
Il gioco scorre molto  veloce infatti  sono riuscito a finirlo in 3 ore e 13 minuti.La storyline è composta da tre attii chiamati "Benvenuti a Seattle","Cacciatori" e "La nuova Legge".Per trovare quindi un difetto alla produzione bisogna parlare della breve longevità.La corsa disperata di Wayne mentre attraversa boschi e città devastati dalle orde,con azioni che ricordano lo stile parkour,non dura più di cinque ore.
Risultati immagini per Deadlight Wayne